Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale di Palermo | 19 luglio 2018

Scroll to top

Top

Occupazione nel Mezzogiorno – l’ANPAL rifinanzia l’incentivo

L’ANPAL, con un comunicato diffuso lo scorso 2 luglio e rivolto ai datori di lavoro che avevano già presentato domanda ma per i quali l’INPS non aveva riconosciuto il beneficio, ha avvisato in merito al rifinanziamento del bonus per le assunzioni.
Con il nuovo stanziamento, pari a 302 milioni di euro, l’Agenzia rifinanzia le domande respinte e rende disponibili nuovi fondi per il datori di lavoro che volessero fare nuove assunzioni entro il 31 dicembre 2018.
Il beneficio, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, spetta sempre per l’assunzione di giovani e disoccupati in imprese del Sud e permette di sgravare fino ad un massimo di 8.060 euro annui, o riparametrare, su base mensile, l’importo in funzione della data di assunzione. Si ricorda che il bonus è fruibile, pena decadenza, entro il 29 febbraio 2019.
Con questa nuova comunicazione vengono così sbloccati gli incentivi che da qualche settimana erano fermi proprio per via della mancanza di fondi e quindi i datori di lavoro ai quali erano state respinte le domande, a causa dell’esaurimento delle risorse finanziarie, potranno ripresentare istanza all’INPS utilizzando la procedura standard prevista, giuste istruzioni contenute nella circolare INPS n. 49 del 19 marzo 2018.
L’incentivo, che è rivolto a tutti i datori di lavoro privati, con imprese situate nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e nelle regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna), che effettuano nuove assunzioni con contratto a tempo indeterminato di giovani di età compresa tra i 16 e i 34 anni e di disoccupati da almeno sei mesi di età dai 35 anni in su.
(Autori: AB)
(Fonte: ANPAL)

X