Skip to main content

CU inviate in ritardo, possibile il ravvedimento in misura ridotta  

L’agenzia delle Entrate, nella circolare 12/2024 del 31 maggio, precisa che la tardiva presentazione della certificazione unica può essere sanata ricorrendo all’istituto del ravvedimento operoso, beneficiando di una riduzione della sanzione base fino a un nono della stessa, dichiarando di fatto  superato il precedente orientamento espresso nella circolare 6/2015 in cui aveva negato l’applicazione del […]

Tassazione separata sull’indennità risarcitoria a seguito sentenza

L’Agenzia delle Entrate nella risposta n.130 pubblicata il 6 giugno 2024, nel fornire chiarimenti sul corretto trattamento fiscale applicabile alle somme oggetto di indennità risarcitorie a seguito di una sentenza  che aveva accertato l’illegittimità del contratto di somministrazione per superamento del limite consentito, specifica che le indennità corrisposte a titolo risarcitorio hanno una funzione sostitutiva […]

Prossima scadenza fissata al 15 luglio per il Rapporto pari opportunità

Nuovo  applicativo del Ministero del lavoro per il Rapporto pari opportunita’, con prossima scadenza di trasmissione prevista per il 15 luglio 2024,   da parte delle aziende pubbliche e private che occupano oltre cinquanta dipendenti. Il rapporto deve essere compilato ogni due anni.Una copia del rapporto, unitamente alla ricevuta, deve essere trasmessa dal datore di […]

Co.Co.Co genuine per i navigator

Con la sentenza n.3506 del 15/05/2024 il giudice del lavoro di Napoli ha stabilito che i navigator (chiamati ad avviare al lavoro i beneficiari del Reddito di cittadinanzia),  assunti come co.co.co in supporto ai servizi per l’impiego ,  non hanno diritto al riconoscimento del rapporto di subordinazione con l’amministrazione.  Ai predetti collaboratori  erano stati  consegnati […]

Omesso versamento- Ai fini del reato e’ necessaria la consegna delle certificazioni 

Nella sentenza della Cassazione penale, terza sezione, n. 18214 del 9 maggio 2024, emerge che ai fini dell’  integrazione del reato non basta l’inoltro telematico delle certificazioni e del modello 770 all’agenzia delle entrate , da parte del sostituto, ma serve l’avvenuta consegna dello stesso documento ai sostituti  Nella sentenza viene difatti ricordato che la […]

Datore di lavoro assolto dall’accusa di lesioni se rispetta i piani di sicurezza

La Corte di cassazione penale, sez. quarta, nella sentenza n. 20801 del 28/05/2024 assolve ( perchè il fatto non sussiste ) il datore dall’accusa di lesioni colpose anche se il dipendente s’infortuna rimanendo ustionato dal tubo del gas che perde. L’amministratore della società non viola gli obblighi di formazione e informazione posti a suo carico. […]

Verbale di conciliazione nullo se è firmato in azienda

La Cassazione, nell’ordinanza n. 10065 del 15 aprile 2024, ha stabilito che le conciliazioni possono risultare annullabili se stipulate in luogo diverso rispetto alla sede sindacale . Ed è di parere completamente contrapposto un precedente orientamento ( ordinanza 1975 del 18 gennaio 2024 ) dove, la Corte di Cassazione attribuisce alla sede sindacale un requisito […]

Influencer come l’agente di commercio

Il Tribunale di Roma , con la sentenza 2615/24 del 4 marzo scorso, ha stabilito che l’influencer che promuova stabilmente e con continuità in rete i prodotti di un’azienda, è inquadrabile come agente di commercio. La sentenza si è pronunciata a favore di Enasarco nel contenzioso con una società che svolge attività di vendita on […]

Appalti- Verifica sui contratti di lavoro utilizzati

Secondo quanto previsto dal DL n. 19/2024 (nella versione modificata dalla legge di conversione 56/2024), il trattamento dei dipendenti delle imprese appaltatrici (o subappaltatrici) non può più essere scelto in maniera discrezionale dai rispettivi datori di lavoro. La legge non impone di cambiare il contratto collettivo applicato ma, piuttosto, esige che il datore di lavoro, […]

La prassi aziendale vincola il datore di lavoro

La Corte di cassazione, sez.lavoro, nell’ordinanza n.14286 del 22/05/2024 stabilisce che in caso di “uso/consuetudine ” aziendale, questo agisce sui singoli rapporti individuali dei lavoratori allo stesso modo e con i medesimi effetti di un contratto collettivo aziendale. E’ sufficiente difatti un comportamento favorevole del datore di lavoro nei confronti dei dipendenti, ad esempio per […]

Assistenza disabili- No al licenziamento in caso di rifiuto al trasferimento

La Corte di cassazione civile, sez. lavoro, nell’ordinanza n. 13934 del 20/05/2024 stabilisce che si configura un licenziamento discriminatorio, quando il lavoratore, pur non essendo un disabile, assiste un familiare invalido grazie ai benefici della Legge 104 e rifiuta il trasferimento in una sede troppo lontana da casa. Al dipendente infatti basta provare il fattore […]

NASPI da restituire in parte se l’attività chiude senza colpa

La Corte costituzionale, con la sentenza 90/2024, ha stabilito che se un lavoratore ha chiesto l’erogazione della Naspi in soluzione unica per avviare un’impresa e questa attività cessa per causa sopravvenuta non imputabile al lavoratore stesso, l’indennità non va restituita integralmente. Difatti deve essere restituita solo la parte corrispondente al periodo di eventuale nuova attività […]

Permessi per congedo parentale- Legittimo licenziare chi fa altro

Il Tribunale di Torre Annunziata nella sentenza del 17 aprile 2024 stabilisce che il dipendente che, durante i permessi per congedo parentale, svolge un’attività lavorativa presso terzi, invece di occuparsi del figlio minore, abusa del diritto potestativo concesso dall’ordinamento. Pertanto, il licenziamento irrogato dal datore di lavoro che viene a conoscenza di questa condotta è […]

Apprendistato stagionale per studenti

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro, nella nota prot. 795/2024, in merito alla possibilità per lo studente minorenne di svolgere un apprendistato per attività stagionale in settori diversi da quelli del percorso d’istruzione seguito dagli stessi, stabilisce che ciò e’ possibile previo  consenso della scuola e dell’azienda .  L’utilità dell’apprendistato, dunque, è garantita dalla sottoscrizione da parte della scuola alla quale […]

Licenziamento legittimo per attività incompatibili con lo stato di malattia

Secondo la Cassazione con  sentenza n. 5002/2024 , durante l’assenza per malattia, il dipendente non è autorizzato a svolgere alcuna attività lavorativa. Tuttavia, è consentito intraprendere un’altra attività lavorativa o extralavorativa, a condizione che non influisca negativamente sulla guarigione o sul rientro al lavoro del dipendente. Il datore di lavoro ha l’onere di dimostrare che l’attività svolta […]

Le dimissioni dei genitori  possono essere revocate  anche se già convalidate dall’INL

L’INL, con la nota n. 862/2024, precisa che le dimissioni dei genitori entro i primi tre anni di vita dei figli, o di ingresso in famiglia, anche se già convalidate dall’Ispettorato del lavoro,  possono essere revocate prima della decorrenza delle stesse e della cessazione del rapporto.  Tuttavia anche la decisione di revocare le dimissioni deve essere […]

DL IRES -IRPEF

Nell’attesa della introduzione strutturale di un regime fiscale sostitutivo per i redditi di lavoro dipendente riferibili alle tredicesime mensilità, limitatamente all’anno 2024, è stata prevista un’indennità, di importo non superiore a 100 euro da erogarsi nel mese di gennaio 2025 , in favore dei lavoratori dipendenti per i quali ricorrano congiuntamente le seguenti condizioni: 1. reddito […]

Malato oncologico e divieto di licenziamento

La Corte di cassazione civile, sez. lavoro, nella sentenza n. 11731 del 02/05/2024, sancisce che il lavoratore affetto da tumore, non puoò essere licenziato anche se le assenze hanno superato periodo massimo di conservazione del posto, ciò perchè costituisce discriminazione indiretta applicare il comporto ordinario previsto dal contratto collettivo al lavoratore disabile in quanto portatore […]

Sostegni ai lavoratori e incentivi all’occupazione

Il Consiglio dei Ministri il 30 aprile 2024 ha approvato due importanti decreti. Il primo e’ il Decreto Legge che riforma le Politiche di coesione e l’altro e’ il decreto legislativo per la Revisione del regime Irpef e Ires. Bonus tredicesime Trattasi di un incentivo fino a 100 euro (per le famiglie monoreddito), destinato ai […]

Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale di Palermo
X