Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale di Palermo | 18 Agosto 2019

Scroll to top

Top

Paghe sempre tracciate

L’Inl, con la nota prot. 5293 del 5 giugno 2019, precisa che è sanzionabile il datore di lavoro che ha pagato in contanti la retribuzione ai lavoratori stranieri richiedenti asilo. Non vale a giustificarli, infatti, l’impossibilità per gli stranieri d’intestarsi un c/c bancario e/o postale a causa del ritardo nel rilascio del permesso di soggiorno (il quale ai sensi del dl n. 113/2018, c.d. “decreto sicurezza”, costituisce il documento di riconoscimento), poiché anche la ricevuta della domanda di asilo consente l’identificazione personale (essendo permesso di soggiorno temporaneo).

(Fonte: INL)

(Autori: AM)

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
X