Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale di Palermo | 20 Gennaio 2022

Scroll to top

Top

Massimali, l’azienda non paga

L’ Inps nel messaggio n. 4412/2021, in relazione all’applicazione del c.d. «massimale contributivo» precisa che ai datori di lavoro non vengono  applicate sanzioni sulle regolarizzazioni contributive dovute a «omissioni» dei lavoratori. Infatti, al carente versamento contributivo scaturente dalla mancata comunicazione del lavoratore della variazione dello status ai fini pensionistici, l’Inps riduce le sanzioni alla misura degli interessi legali.

(Autori: AMS)

(Fonte: ItaliaOggi)

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
X