Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale di Palermo | 13 novembre 2018

Scroll to top

Top

Contro i licenziamenti, l’assegno di ricollocazione

Il Ministero del Lavoro nella circolare 11/2018 a firma congiunta con l’Anpal, prevede, per evitare licenziamenti in caso di esubero aziendale, l’”accordo di ricollocazione”, che consiste: a favore dei datori di lavoro, di uno sgravio del 50% dei contributi Inps per 12/18 mesi in caso di lavoratori in esubero; a favore dei lavoratori un anticipo assegno Anpal di ricollocazione o detassazione delle somme ricevute per cessazione del rapporto di lavoro e contributo mensile pari al 50% della Cigs non percepita. L’accordo di ricollocazione può essere sottoscritto nei casi di ricorso a Cigs per riorganizzazione o per crisi aziendale, mentre è escluso per i contratti di solidarietà.
(Autori: AM)
(Fonte: Min. Lav.)

X